Come scegliere il proprio materasso ideale

Se il vostro vecchio materasso non vi offre più un riposo ottimale, è giunto il momento di sceglierne uno nuovo. In questa guida troverete le caratteristiche necessarie per dormire sereni.

risolvere i problemi di schiena con il materasso tammy

Se il vostro vecchio materasso non vi offre più un riposo ottimale, è giunto il momento di sceglierne uno nuovo. In questa guida troverete le caratteristiche necessarie per dormire sereni.

PERCHÉ SCEGLIERE UN MATERASSO DI QUALITÀ

Il materasso riveste un ruolo fondamentale per svegliarsi la mattina pieni di energia e con il benessere fisico indispensabile per affrontare la giornata. Oltre a questo, vi ricordiamo che dormire fa bene, sono consigliate almeno 7/8 ore di sonno o, se questo non è possibile, un riposino pomeridiano aiuterà a ritrovare la carica.

Il materasso deve fornire sostegno al corpo, offrendo il giusto allineamento ai punti di pressione, come schiena, spalle e natiche. Se è troppo rigido, questi punti vengono eccessivamente sollecitati, se al contrario è troppo morbido, si rischiano degli affossamenti, non ricevendo il dovuto supporto. In questi casi ci si sveglierà stanchi, con mal di schiena e dolori articolari. Un materasso di ultima generazione, come il materasso memory Tammy, consente al contrario di garantire un piacevole riposo, adattandosi perfettamente a noi, in qualunque posizione dormiamo.

TIPOLOGIE DI MATERASSI

Ci sono molte tipologie di materassi, quali sono le più diffuse e quali si adattano veramente al nostro corpo? Materassi a molle: sono ancora oggi i materassi più diffusi, per la maggior parte costituiti da molle elicoidali indipendenti. Ce ne sono moltissimi tipi, con rigidità diverse, per soddisfare così ogni esigenza. Lo svantaggio è che col tempo potrebbero affossarsi, e se la rigidità non è quella giusta, provocare mal di schiena, non supportando correttamente i punti giusti del corpo. Attenzione inoltre ad acari e polvere, causa di allergie.

Materassi di lana: sono spesso prodotti artigianalmente e trovano numerosi estimatori, ma sono superati come concezione dai modelli di nuova generazione. Sono sicuramente piacevoli da provare, in quanto caldi e morbidi e, grazie alla capacità di termoregolazione della lana, mantengono il corpo alla giusta temperatura e favoriscono la traspirazione.
La lana però non sostiene nel modo corretto: per evitare mal di schiena, vanno utilizzati su doghe snodabili capaci di creare il gusto appoggio. Necessitano inoltre di una grande manutenzione, visto anche il rischio di ospitare acari e batteri.

Materassi in lattice: possono essere costruiti con gomme naturali o sintetiche. Sono molto apprezzati per il loro confort, simile a quello dei materassi in memory, ma la loro struttura esercita una spinta contraria al corpo, risultando più sostenitivo. Questa loro rigidità non si adatta a tutti, ed è necessario sceglierne uno di ottima qualità per evitare di riscontrare problemi durante l’utilizzo. Il lattice è protettivo contro gli acari, ma può andare incontro alla formazione di muffe: necessita quindi di regolare manutenzione. Può essere causa di allergie.

Materassi ad acqua: hanno vissuto un momento di popolarità negli anni ’90, e in effetti sono molto comodi e assolutamente ergonomi. Sono inoltre anallergici e antiacaro. Un buon materasso ad acqua però è molto costoso, e necessitano di interventi periodici specifici, oltre ad un elevato consumo di corrente, visto che di solito presentano un sistema di riscaldamento per evitare la fastidiosa sensazione di freddo. Lo svantaggio è che sono pesanti e possono andare incontro a guasti e rotture.

Materassi Memory Foam: sono prodotti recenti, e il materiale di cui sono fatti è stato inizialmente studiato dalla NASA per proteggere gli astronauti durante i lanci spaziali.
Hanno una struttura simile alla schiuma (foam) con la caratteristica di mantenere la sua forma nel tempo anche se sottoposti a sollecitazioni.
Rispetto ai modelli con molle o in lana, non avrete quindi il rischio di affossamenti o perdite di sostegno. È un materiale termosensibile, che si ammorbidisce con il caldo e indurisce con il freddo: a contatto con il nostro corpo quindi si adatta perfettamente alle zone di pressione, seguendo la naturale curvatura della schiena. È molto traspirante, antiacaro, antiallergico e antibatterico. Il materasso in memory foam, per assicurare tutte queste caratteristiche, deve essere di ottima qualità: Tammy rappresenta uno dei modelli più evoluti sul mercato.

IL MATERASSO TAMMY

Tammy è un materasso made in Italy, certificato e garantito secondo i più rigidi test europei di sicurezza, prestazioni ed assenza di prodotti nocivi, con una garanzia di 10 anni su tutti i componenti. È completamente sfoderabile e lavabile.
È costituito dalla combinazione di 4 strati, studiati secondo le più moderne tecnologie:

– Imbottitura superiore Microclima System: per garantire a contatto con il corpo una perfetta traspirabilità ed igiene;

– Dinamic Memory Foam: strato automodellante e termosensibile, che di adatta perfettamente alla forma del corpo, seguendone i movimenti;

– High Performance Waterform: elastico ed indeformabile, mantiene la schiena in posizione diritta, favorendo inoltre il ricircolo d’aria;

– Polyfoam: è il supporto che garantisce una lunga durata al materasso, grazie all’alta densità e all’elevato sostegno che offre.

Se ti sono piaciuto... condividimi !Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *