Quanto costa la pubblicità su Facebook?

Facebook permette a tutti di attivare delle vere e proprie campagne pubblicitarie, con il vantaggio di poter scegliere il pubblico a cui essere visibili e potendo impostare in piena autonomia il budget da destinarvi. Ecco alcune cose da sapere e i passi da seguire per creare degli annunci di successo.

Pubblicità su Facebook

Per la maggior parte degli iscritti, Facebook rappresenta un passatempo, uno svago, un’opportunità per condividere idee, opinioni, passioni e un modo per rimanere in contatto con amici vicini e lontani. Per altre persone, invece, rappresenta una piattaforma incredibilmente efficace per sponsorizzare prodotti e servizi, per ottenere maggiore visibilità e per avviare attività di consumer engagement e di affiliazione.

Quanto costa la pubblicità su Facebook?

Il tutto, con una spesa davvero irrisoria se paragonata al costo delle campagne pubblicitarie effettuate sui media tradizionali, e soprattutto con un budget regolabile nel tempo, modificabile di giorno in giorno, per avere il massimo controllo sulla spesa.

Con l’avvento delle sponsorizzazioni e delle inserzioni a pagamento su Facebook, infatti, anche le piccole imprese, i negozi e i professionisti possono ottenere la massima visibilità con un budget più adatto alle loro possibilità.

Comunicazione mirata a basso costo

Chi possiede una pagina aziendale su Facebook, ad esempio, può promuovere i singoli post perché vengano visti da un maggior numero di persone, o promuovere l’intera pagina perché ottenga più mi piace, con la possibilità di creare inserzioni fortemente targettizzate e con un altissimo livello di possibilità di segmentazione del pubblico, di modo che gli annunci o le inserzioni siano visibili solo ed esattamente a chi si desidera, quando si desidera.

Per fare un esempio pratico: un ristorante che ha recentemente inaugurato la sua presenza in una determinata località può fare in modo che la sua inserzione sia visibile solo a chi vive in quel luogo o nelle località limitrofe entro un raggio di tot chilometri, e pagare di conseguenza solo in base all’effettiva portata della campagna.

Allo stesso modo, un negozio virtuale di accessori e prodotti per organizzare feste di compleanno può creare un’inserzione e renderla visibile solo alle persone che compiranno gli anni entro un breve tempo, o che hanno figli piccoli con un compleanno imminente. E via dicendo.

Con la targettizzazione avanzata, le opzioni di personalizzazione sono pressoché infinite: si possono infatti raggiungere gli utenti in base al sesso e all’età, alla località di residenza o ai loro interessi dichiarati, alla lingua parlata o alla loro professione, e impostare in modo autonomo il budget, partendo anche da cifre davvero irrisorie.

Quanto costa la pubblicità su Facebook

Quello che rende davvero vantaggiosa la pubblicità su Facebook rispetto ai media tradizionali è la possibilità di raggiungere un grande numero di persone, scelte in base alle loro caratteristiche o al loro profilo, a prezzi davvero impensabili per i media tradizionali.

Ecco alcune delle possibilità offerte dal sistema.

  • Budget giornaliero: è possibile impostare un costo massimo giornaliero per le inserzioni, ad esempio un euro, o dieci, o cento al giorno, in base a quello che si desidera investire nella campagna. Naturalmente, più si investirà e più si sarà visibili.
  • Budget totale: in questo caso si stanzia il budget che si vuole spendere per l’intera campagna, ad esempio 100 euro da spendere in una settimana, e sarà il sistema a distribuire equamente inserzioni e annunci nei giorni previsti dalla campagna.

Si può anche decidere se scegliere una campagna CPC (Costo per Click) o CPM (Costo per Mille Inserzioni), in base al budget a disposizione e agli obiettivi che si desiderano raggiungere.

Controllo della campagna

Una volta attivata una campagna nella sezione “Gestione Inserzioni”, questa può essere monitorata e modificata tutte le volte che si vuole, ad esempio cambiando le immagini o il testo degli annunci, modificando gli importi e i budget, e correggendo di volta in volta le impostazioni in base al gradimento riscosso.

Gli utenti hanno infatti a disposizione un pannello di controllo da cui possono accedere a tutti i dati relativi alla campagna, ad esempio il numero di visualizzazioni e di click ottenuti da ogni annuncio.

Le possibilità offerte da questo sistema sono davvero vaste, e naturalmente Facebook mette a disposizione dei neofiti delle comode e dettagliate guide che permettono di muovere i primi passi in completa autonomia e senza avere particolari conoscenze informatiche, con la possibilità di avere il pieno controllo delle campagne e soprattutto della spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *