Quali sono i migliori magazine online?

Dalla diffusione del web, i magazine online si sono moltiplicati a vista d’occhio. Tuttavia, come si sa, quantità non significa qualità, perciò tante sono le testate di scarso interesse, di scarso valore o di scarsa correttezza formale e grammaticale. Per non incappare in fregature, e nella rete sono tante, ecco alcuni dei migliori magazine online, da L’Internazionale a Uncò Magazine.

Magazine online: i generalisti

Per andare sul sicuro in merito a notizie di carattere generale, ossia per spaziare dalla politica alla cronaca, si possono consultare le versioni web delle più famose riviste italiane. Questi siti, infatti, propongono parte di quanto pubblicato sulla carta ma, soprattutto, offrono notizie fresche e approfondimenti che non trovano spazio nell’uscita in edicola.

Per fare degli esempi famosi, si può citare il sito web di Vanity Fair, in cui trovare notizie di gossip, interviste e anteprime, oppure il portale di Panorama. Entrambe queste testate godono di una certa reputazione nella forma originale, e tale considerazione è stata trasferita pure alla loro versione digitale; di pari consenso i siti de L’Internazionale e de L’Espresso. Passando a magazine meno conosciuti e nati direttamente sul web, sono davvero tante le proposte editoriali, che incontrano le esigenze dei più svariati lettori.

migliori magazine online

Ad esempio, si trovano delle riviste dedicate ai temi europei; due di queste sono Cafè Babel e Caffè Europa. La prima è tradotta in ben 7 lingue diverse, tra cui l’italiano, e tratta dei fatti di attualità da una prospettiva transnazionale, cioè non legata al punto di vista del paese da cui arrivano le notizie. Di carattere simile la seconda webzine, dedicata all’approfondimento di tematiche politiche, culturali e sociali; l’edizione di questa rivista è esclusivamente italiana.

Di matrice interculturale pure LSD Magazine, a cavallo tra un blog e un portale di informazione. Poi, non si contano nemmeno le testate dedicate al mondo femminile, il quale, tra blog e forum, è attivissimo sul web. Da Al Femminile e Pianeta Donna, dall’impronta più frivola e generalista, a Il Paese delle Donne, un magazine di stampo femminista, l’elenco di queste riviste potrebbe essere infinito.

Uncò Magazine e le altre testate dedicate al lavoro

Ma non solo le donne sono le protagoniste e le destinatarie di tante riviste web, bensì anche il lavoro e i giovani. Sul mondo lavorativo esistono miriadi di siti internet, quasi tutti di annunci, e svariate testate che ne analizzano la situazione e propongono consigli.

Tra queste riviste, si possono citare Bianco Lavoro o Lavoro Magazine, che offrono diversi approfondimenti sul tema. Ma esistono anche delle testate diverse, che approcciano la tematica lavorativa da un punto di vista innovativo.

Un esempio è rappresentato da Uncò Magazine, una rivista che propone solo interviste, ma non interviste a vip e personaggi famosi, ma a persone che hanno saputo crearsi un lavoro, anche spinti da spirito imprenditoriale.

Dunque, qui viene lasciato spazio al giovane grafico che ha lasciato l’Italia per la Danimarca, oppure, alla persona appassionata di vintage che è riuscita a far diventare tale interesse un lavoro. La formula dell’intervista è sempre similare, ossia viene chiesto soprattutto che professione si svolge e come mai, ma le risposte sono le più svariate e portano a far luce sulle motivazioni che spingono a cercare il lavoro dei propri sogni, anche a costo di crearselo.

Inoltre, un’altra particolarità di Uncò Magazine è il fatto che a ogni intervistato viene chiesto di segnalare un nome per l’intervista successiva, così da creare un filo che unisca tutte queste esperienze.

Ovviamente, chi cerca un’occupazione può e deve continuare a consultare annunci e agenzie, ma anche questo è un modo per far chiarezza sul mondo del lavoro, tanto ostico al giorno d’oggi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *