Qual è il migliore schermo TV?

L’industria tecnologica sforna continuamente ritrovati e apparecchiature elettroniche con lo scopo di semplificare la vita alle persone. Per quanto riguarda il settore dell’intrattenimento, in special modo quello delle tv, è possibile scegliere tra diverse tipologie che, troppo spesso, creano confusione tra i potenziali compratori di dispositivi tecnologici.

tv led smart schermo

Tralasciando la fascia di utenti più esperti, il consumatore medio non ha la benché minima idea della differenza tra un televisore LED e un LCD, oppure se meglio acquistare un 32” o un 55” e via dicendo. A tal proposito, è opportuno fare chiarezza in merito, documentando nello specifico gli aspetti fondamentali che caratterizzano uno schermo tv, i vantaggi, le eventuali differenze che ci sono con gli altri schermi tv e, infine, il rapporto qualità-prezzo.

Differenza tra schermo LED e LCD

Lo schermo LED ha quasi le stesse caratteristiche di uno schermo LCD, con l’unica differenza della retroilluminazione composta da tanti piccolissimi led che servono a migliorare la qualità dell’immagine, rendendola più nitida e dettagliata rispetto alla classica retroilluminazione a lampadina degli LCD. Inoltre, la tecnologia a LED contribuisce a un notevole risparmio energetico e permette la realizzazione di televisori sempre più sottili. Purtroppo, la nota dolente è rappresentata dal prezzo: la tecnologia a LED apporta numerosi vantaggi a discapito di un prezzo decisamente più alto rispetto a un normale televisore LCD.

Inoltre, più sarà grande la diagonale del televisore più il prezzo lievita.

Un aspetto da tenere assolutamente in considerazione quando si decide di acquistare un televisore riguarda proprio le sue dimensioni. Generalmente, la maggior parte delle persone è propensa ad acquistare schermi enormi in quanto ritenuti migliori ma ciò non è sempre vero. Infatti, il migliore schermo è quello che ben si adatta alla stanza (salone, camera da letto, soggiorno, etc.) nel quale dovrà essere installato. Per capire l’adattamento giusto è necessario prendere le misure seguendo delle particolari tabelle che regolano la distanza ottimale tra il punto di osservazione e la televisione. In base a questi dati scegliere poi la giusta dimensione.

La scelta del prodotto migliore in base alle proprie esigenze

Di regola, il migliore televisore è sempre quello dotato di una tecnologia già collaudata e non in fase di sperimentazione. Probabilmente, non avrà tutte le caratteristiche e i vantaggi degli “ultimi arrivati” ma almeno non avrete problemi tecnici e lunghe attese in assistenza. Un altro fattore importante da considerare è il marchio. Puntate l’attenzione verso quelli più riconosciuti e affidabili a livello mondiale e non fatevi abbindolare dai prezzi troppo bassi praticati da brand emergenti o semisconosciuti.

Il rischio di perdere fregature è sempre in agguato, perciò è meglio sborsare qualche euro in più ed avere una tecnologia e un servizio di assistenza nazionale garantito ed efficiente. La maggior parte delle multinazionali come Toshiba, Panasonic, Sharp, Sony, Lg e Samsung producono televisori con standard qualitativi tra i più alti sul mercato con un design accattivante adattabile a qualsiasi tipo di ambiente. La fascia di prezzo può variare in base alla scelta della dimensione dei televisori per accontentare ogni tipo di clientela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *