Parabrezza auto lesionato: meglio ripararlo o sostituirlo?

Quando si è al volante non basta solo essere prudenti ma bisogna avere anche molta cura e rispetto della proprio auto. La corretta manutenzione e il buono stato d’uso di tutte le sue componenti si rivelano elementi fondamentali per viaggiare in totale sicurezza e prevenire ogni sorta di pericolo. Nulla deve essere lasciato al caso o sottovalutato quando si tratta della propria autovettura: l’ordine, la pulizia e l’integrità di tutte le parti meccaniche ed elettroniche non devono anomalie o malfunzionamenti, soprattutto al parabrezza che ci permette di guardare la strada

parabrezza lesionato

Infatti, può succedere che, a causa di sbalzi climatici, grandine o fossi particolarmente violenti, il cristallo può deformarsi o danneggiarsi mettendo in serio pericolo la nostra sicurezza. Ma i vetri presenti su un auto non si limitano solo al parabrezza anteriore. Bisogna considerare anche il lunotto posteriore, i finestrini laterali e quelli fissi che comunque devono essere sempre puliti e ben tenuti.

Cosa fare in caso di crepe di piccole dimensioni?

Nel caso si presentano piccole crepe quasi invisibili sul parabrezza è opportuno far visionare l’auto da professionisti del settore senza sottovalutare il danno, seppur minuscolo. Basta una piccola sollecitazione, una vibrazione o un dosso a velocità sostenuta per ingigantire quella piccola crepa. Ecco spiegato il motivo per cui, dopo un’attenta visione da parte del tecnico specializzato, si decide se procedere a ripristinare il vetro attraverso l’utilizzo di resine particolari oppure sostituirlo completamente con uno nuovo. Se il danno è impercettibile, ad esempio una piccolissima riga, allora si opterà per una riparazione; viceversa, se il danno è causato da sassolini o da una grandine violenta, allora è bene effettuare la sostituzione per una maggiore incolumità del conducente dell’autovettura.

La riparazione è una pratica molto utilizzata quando il danno è causato da crepe o scheggiature. Grazie all’uso di resine specifiche che vengono inserite all’interno del solco, il vetro viene “salvato”, evitando la sostituzione con un notevole risparmio economico. Il cristallo ritornerà come nuovo a vantaggio di una maggiore sicurezza dell’auto che potrà essere nuovamente utilizzata correttamente.
Se la crepa o il solco è molto esteso non è possibile il “restauro” con la resina e conviene sostituire completamente il vetro per evitare situazione rischiose durante la percorrenza.

Come già accennato, la riparazione o l’eventuale sostituzione del vetro deve essere eseguita da personale qualificato poiché si tratta di una situazione delicata che potrebbe mettere a repentaglio la vita delle persone che utilizzeranno l’autovettura. Solo il personale specializzato per questo genere di mansioni conosce a perfezione i procedimenti e le giuste manovre per riparare i cristalli lesionati. Tutte le informazioni e i dettagli riguardanti i cristalli sono riportati sul libretto dell’auto per evitare la sostituzione con pezzi non conformi all’originale: installare un vetro che non rispecchi le dimensioni giuste della propria auto può rivelarsi una scelta pericolosa.

Il consiglio è quello di recarsi sempre in officine autorizzate che, grazie al proprio know-how e alla consolidata esperienza, saranno sicuramente in grado di valutare il danno e consigliare la soluzione più giusta, tenendo conto la marca, il modello e l’anno di fabbricazione dell’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *