Guida all’acquisto di un carrello elevatore usato

La seguente guida intende fornire alla clientela delle utili informazioni su quali fattori prendere in considerazione quando si decide di acquistare un carrello elevatore usato. Si tratta, infatti, di piccole ma importanti analisi per ottimizzare la scelta.

Guida all’acquisto di un carrello elevatore usato

Una volta che si decide di acquistare un carrello elevatore usato, bisogna fare subito due considerazioni principali: la prima riguarda la reputazione del venditore, mentre la seconda le reali condizione del mezzo.

Scegliere il rivenditore giusto

L’acquisto da una fonte affidabile minimizzerà notevolmente i rischi di scarso funzionamento ed inaffidabilità del veicolo. Inoltre è necessario assicurarsi che il venditore fornisca informazioni complete e oneste sulla storia del carrello elevatore, e che sia disposto a supportarlo anche dopo la transazione, specie se ci sono degli evidenti inconvenienti. Un’azienda preposta a ciò deve quindi avere queste virtù morali, che se esistenti, giocano un punto a favore non indifferente nel mercato. Questa condizione è la base del progetto della ELECAR, che come per i carrelli elevatori per la movimentazione di piccoli carichi, cosi come per le autogrù, assiste il cliente allo stesso modo, indipendentemente se si tratta di nuovo o di usato, ed anche i mezzi a noleggio sono affidabili, poiché testati da esperti tecnici dell’azienda stessa, prima di essere proposti alla clientela.

Qual è la condizione del carrello elevatore usato?

Nel valutare un carrello elevatore usato è necessario considerare alcuni fattori tra cui il grado di usura, l’affidabilità e la reale capacità di supportare il carico riportato nella scheda tecnica. Questi fattori possono portare ad una valutazione più dettagliata del carrello elevatore usato prima di acquistarlo. Naturalmente il modo migliore per ottenere un buon acquisto è quello di eseguirlo con una corretta e accurata analisi, che in sintesi dovrebbe riguardare altre aree di valutazione.

Le atre importanti valutazioni

La scelta di un marchio ben conosciuto e supportato dal punto di vista dei ricambi, potrebbe causare problemi di gran lunga meno costosi rispetto ad un mezzo di categoria inferiore. Ogni mezzo deve poi essere corredato di una targhetta in cui oltre al marchio si certifica anche l’omologazione CE, ed inoltre tutti gli indicatori di avvertenza sul carrello elevatore devono essere chiaramente funzionanti. Un altro fattore di valutazione di un buon usato deve riguardare le ore lavorative supportate nel corso della sua esistenza; infatti, questi mezzi sono dotati di un apposito contatore, che alla pari di quello delle automobili fa conoscere le ore totali di sovraccarico a cui è stato sottoposto. I carrelli elevatori per chi li conosce bene presentano delle forche atte al sollevamento delle merci. A tale proposito in fase di valutazione di un mezzo usato, vanno accuratamente controllate, per accertarsi che lo spessore del tallone sia conforme alle specifiche fornite dal costruttore. Da controllare ci sono tuttavia altri piccoli ma significativi dettagli come ad esempio l’eventuale presenza di crepe, oppure lo stato di usura dei cuscinetti, la qualità dei pneumatici e le relative usure, che se irregolari, potrebbero indicare uno scarso allineamento dell’asse. In base a quanto sin qui elencato in riferimento all’acquisto di carrelli elevatori usati, appare sempre più evidente che affidarsi ad un’azienda seria e professionale non è un optional, quindi elecarsrl.eu è senza dubbio la migliore che si possa fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *