Cos’è la terapia del trauma psicologico?

La terapia del trauma può includere diversi metodologie di cura e di approccio che hanno lo scopo di aiutare un individuo a superare un’esperienza traumatica di tipo psicologico e sconfiggere la stress post traumatico. In poche parole questa “terapia” multidisciplinare utilizza diversi metodi terapeutici che devono allievare il dolore e I problemi derivanti da un qualsiasi trauma psicologico subito.

Recuperare un trauma

Un trauma psicologico è un’esperienza che ha segnato in modo grave la propria vita ed è connessa a situazioni che hanno rappresentato una minaccia per l’integrità fisica o psicologica della persona o di altre persone vicine.

Le situazioni che possono causare un trauma psicologico sono per esempio un lutto improvviso, un aggressione, un rapimento e tutte quelle situazioni che implicano l’aver vissuto un’esperienza traumatica, inaspettata e dolorosa.

La sofferenza varia in base non solo al tipo di esperienza ma anche alla fase della vita in cui ci si trova, alle caratteristiche psicologiche della persona, al tipo di supporto e assistenza ricevuta.

Proprio per questo motivo avvenimenti di minore gravità possono comunque dar vita a un trauma psicologico se queste situazioni si verificano in determinati momenti della vita e vanno a destabilizzare la serenità psicologica dell’individuo.

Le reazioni a un trauma possono essere differenti in base a quanto descritto sopra. Di solito le persone che subiscono un trauma psicologico vengono colpiti da vari disturbi come: disturbo del sonno, irritabilità, perdita di concentrazione.

Molte persone  non sono in grado di superare un trauma senza il sostegno e la professionalità di un esperto e per questo motivo è fondamentale che si rivolgano a terapeuti che abbiano conoscenze specifiche in merito.

Una persona che desidera intraprendere una terapia del trauma verrà indirizzata verso vari tipi di terapie e per tanto è importante conoscere alcuni aspetti fondamentali che indicano approcci differenti con uno scopo comune.

EMDR

L’ EMDR –  Eye Movement Desensitization Reprocessing- desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari – è una tecnica innovative applicata nella cura del disturbo post traumatico da stress.

Questa tecnica nasce negli Stati Uniti d’America alla fine degli anni ’80 e segue un protocollo composto di 8 fasi basate sul ricordo e sulla rievocazione dell’esperienza negativa.

La persona riuscirà ad “abituarsi” e verrà “distratta”  grazie a movimenti ritmici degli occhi o la stimolazione sonora, attraversando in questo modo le fasi di desensibilizzazione e di rielaborazione attiva dei ricordi.

Esperienza somatica

L’esperienza somatica in inglese “somatic experiencing” è una terapia che utilizza il corpo e la sua sensibilità per superare i disturbi post traumatici e altri tipi di problemi psicologici. La teoria alla base di questa tecnica è che i sintomi di un trauma abbiano un effetto destabilizzante sul sistema nervoso.

L’intento è quello di riattivare la capacità di regolazione automatica del sistema nervoso, minata da un trauma, ripristinandola attraverso l’esperienza somatica. Il corpo viene riprogrammato per combattere il trauma.

Le fasi della terapia del trauma

È possibile distinguere tre fasi fondamentali nella terapia del trauma.

  • Cercare di combattere i cambiamenti emozionali causati dal trauma e l’impatto che questi cambiamenti hanno sul comportamento della persona.
  • Ottenere delle risposte sensate e accettabili che possano in qualche modo ridurre le emozioni negativi e diminuire lo stress post traumatico.
  • Utilizzare le varie tecniche descritte sopra per combattere il trauma e i suoi danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *