Cos’è la resina per pareti e pavimenti?

La resina è un materiale di ultima generazione, divenuto di tendenza per rivestire pareti e pavimenti interni di abitazioni e altri edifici. Si tratta di una soluzione facile, duttile, creativa, che permette di ottenere tanti risultati diversi, adatti a ogni esigenza. Scopriamola assieme, esaminandone caratteristiche, pregi e difetti.



Cos’è la resina per pareti e pavimenti

La resina è il risultato della mescolanza di prodotti organici di tipo sinstetico e naturale a base di polimeri modificati, cementi e ossidi minerali. La resina è priva di solventi tossici.

La resina è un rivestimento interno a basso impatto ambientale ed esteticamente piacevole, poichè “continuo” cioè posato senza soluzione di continuità, senza interruzioni, compatto.

La sua superficie è durevole nel tempo e resistente a diversi tipi di sollecitazione. Inoltre è facile da mantenere e da pulire, in quanto basta un detergente qualunque per farla tornare come nuova.

La resa estetica della resina

La resina può essere integrata con altri materiali, come metalli, legni, pietre o con elementi decorativi di qualunque genere, creando effetti particolari e scenografici.

Inoltre la resina può assumere qualunque tipo di colorazione, con finitura opaca, lucida o translucida.

Come si posa la resina

La resina, di solito con uno spessore medio di 2/3 millimetri, è molto facile anche da posare:

  • si pulisce la superficie da rivestire con detergenti neutri
  • si stende uno strato preparatorio per resina con l’apposito rullo
  • si stendono tre mani di resina con una spatola
  • si applicano eventuali decori da fissare a pavimento
  • si stende la resina finale trasparente lucida, opaca o translucida.

Resine di sicuro effetto estetico sono quelle prodotte da Gobbetto.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.