Cos’è il conto Banco Posta?

Dovete aprire un conto corrente ma non sapete a quale banca rivolgervi? Vi spaventano i costi e le regole imposte dagli istituti bancari? Avete amici che hanno avuto disavventure e problemi con esse? Ebbene, sappiate che, oltre alle banche, potrete rivolgervi anche a Poste Italiane per aprirlo.

Il conto Banco Posta è da intendersi come un normale conto corrente, estremamente completo dal momento che offre un insieme di servizi aggiuntivi.

I prodotti offertidal conto Banco Posta sono davvero tanti e la spesa estremamente ridotta, solo 30,99 euro, come spese di tenuta conto. Spese quali registrazione in conto, apertura conto corrente, liquidazione, estinzione conto corrente hanno tutti un costo pari a 0 euro.

Il costo estremamente ridotto include le spese di:

  • apertura e chiusura del conto
  • libretto degli assegni
  • accredito di stipendio e pensione
  • domiciliazione delle utenze
  • estratto conto mensile
  • comunicazioni al proprio domicilio
  • prelievo gratuito presso tutti gli sportelli Postamat.

Gratuito è anche l’invio dell’estratto conto trimestrale, cos’ come il rilascio del carnet di assegni.

Banco Posta online

Tra i servizi offerti è da includersi il servizio BancoPosta online, attraverso il quale si può monitorare lo stato del proprio conto via internet e l’appartenenza al circuito Carta Postamat Maestro, che consente di saldare e prelevare da tutti gli uffici postali e i negozi appartenenti al circuito senza spese. Il prelievo da sportelli automatici bancari costa invece 1,75 euro.

Carta Banco Posta

La carta ha un costo annuale pari a 10,00 euro (5 euro è invece il costo di sostituzione carta).

Prendendo spunto dal documento di sintesi fornito a coloro che sottoscrivono il conto ricordiamo delle condizioni solitamente valide per tutti i contratti di questo tipo

  • il rapporto di conto corrente e i relativi servizi sono a tempo indeterminato e ogni mutamento viene registrato
  • trascorsi 60 gg dal ricevimento di una comunicazione o dell’estratto conto senza alcune segnalazione o reclamo, il correntista fornisce il consenso alla comunicazione ricevuta
  • il correntista è responsabile di tutti i documenti e le ricevute che gli vengono affidate
  • Poste Italiane si riserva la facoltà di modificare, qualora se ne presenti la necessità, le condizioni contrattuali
  • Poste Italiane non risponde delle conseguenze derivanti da errori, disguidi o ritardi nella trasmissione di comunicazioni e ordini da parte del correntista
  • In caso di controversia, il foro competente sarà quello dove il correntista ha residenza o domicilio
  • Poste Italiane a garanzia di un suo credito verso il correntista, anche se non liquido ed esigibile, rappresentato dal saldo passivo di un conto corrente, è investita del diritto di pegno e di diritto di ritenzione su tutti i titoli o valori di pertinenza del correntista che siano comunque e per qualsiasi ragione detenuti da Poste Italiane.

3 Commenti

  1. giuseppina belfiore
  2. Giovanni Lattanzi
  3. Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *