Cosa far mangiare al merlo indiano?

Il merlo è un animale socievole e simpatico, ed è un piacere tenerlo in casa. E’ però indispensabile tenere d’occhio la sua alimentazione, poiché la maggior parte dei disturbi che lo riguardano è causata da una dieta sbagliata. Il merlo indiano (denominato anche “gracula religiosa” o “maina”) non è un uccello che si ciba di semi, bensì gradisce piccoli invertebrati, insetti e frutta.

L’alimentazione dei merli deve essere il più possibile ricca, varia, equilibrata e bilanciata. Va benissimo nutrirli spesso con un pastoncino per insettivori, formato da verdura e frutta (ricche di acqua e vitamine, ma del tutto prive di proteine), integrato di tanto in tanto da care cruda magra a pezzetti, biscotti all’uovo inzuppati, poche uova sode, riso bollito, tarme della farina, polenta, pasta cotta e altri alimenti.

Cosa mangia il merlo indiano

L’apporto di ferro deve essere particolarmente contenuto, in quanto il merlo indiano tende ad accumularne troppo nell’organismo, favorendo così la comparsa di disturbi e malattie al fegato. E’ consigliabile una concentrazione di ferro nel cibo intorno ai 50-100 ppm (parti per milione). Per evitare questo accumulo di ferro è consigliabile scegliere alimenti bilanciati, come per esempio i croccantini. Gli alimenti in commercio come patè o pastoncini vari sono troppo sbilanciati e quindi non fanno bene. In alternativa c’è anche il pellettato per piccoli pappagalli, a cui si può aggiungere un po’ di frutta fresca a pezzetti.

merlo indiano

I cibi da preferire per il merlo indiano

La gracula religiosa adora la verdura, ed in particolare il cavolo, la cicoria selvatica, la scarola, il broccolo, il cetriolo, gli spinaci, le fave, il pomodoro, la lattuga, le patate bollite, vari tipi di insalata, i piselli. Qualsiasi tipologia di verdura deve essere ben lavata e asciutta, mai fredda e senza parti ingiallite o marce.

Meglio evitare le verdure con foglie scure e troppo ferrose. La frutta va data preferibilmente la mattina, anche in questo caso deve essere sempre pulita e ben asciugata, mai prelevata dal frigo.

Tra la frutta preferita dal merlo vi è la mela, il melone, la banana, la pera, le ciliegie, le more, le fragole, i lamponi, la papaya, l’anguria. Meglio invece evitare gli agrumi ed il kiwi, poiché contengono troppa vitamina C, che favorisce l’assorbimento di ferro. Occhio all’avocado, che per il merlo è tossico! Altri alimenti da somministrare al merlo indiano sono le uova di formica, le tarme della farina.

Sia l’uno che l’altro alimento sono reperibili nei negozi specializzati di animali. Come succede anche per altre specie animali, spesso può essere utile cambiare la dieta. Il passaggio ad altro regime alimentare va fatto in maniera graduale, affinchè l’animale abbia tutto il tempo necessario per abituarsi.

Almeno all’inizio si consiglia di somministrare una normale razione di alimento tradizionale nascosto da uno strato leggero di cibo nuovo. I merli si abituano più al colore e alla forma del cibo che al sapore. Con il passare del tempo il vecchio alimento verrà eliminato definitivamente.

Una risposta

  1. Giulio Latona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *