Come si fa a rinnovare una Postepay in scadenza?

La Postepay è la carta prepagata, ricaricabile, tra le più utilizzate in Italia. E’ una carta che ha una scadenza da tenere d’occhio, quando la data di scadenza è prossima di due mesi è il momento di mobilitarsi per il suo rinnovo. Sostanzialmente si procede alla segnalazione che la carta è in scadenza, si richiede una nuova tessera e – quand’essa è stata ricevuta – si deve attivare la nuova tessera.


postepay

Rinnovare una Postepay in scadenza

La procedura è più semplice di quanto si possa immaginare, ma richiede un po’ di pazienza. E’ bene appuntare sul calendario la data di scadenza della Postepay, segnando due mesi prima di tale data un appunto che ricordi la necessità di richiedere quella nuova.

Il numero da chiamare è l’800 00 33 22 dove una voce registrata guida l’utente nel processo di rinnovo.

I tasti da premere sono 1 (accesso alla sezione privati), 2 (Postepay e servizi relativi alle carte), 1 (Postepay) ed infine 1 (Richiesta nuova Postepay, per questo passaggio attendere che la voce registrata termini di parlare).

Il rinnovo sarà fattibile se la tessera scade nei successivi 2 mesi o se è già scaduta (da non più di 12 mesi).

A questo punto sarà necessario digitare le 16 cifre della carta e la data di nascita (in formato GG MM AA, dunque per esempio 31 01 2013). successivamente, per confermare quanto digitato si dovrà premere 1 e di nuovo 1 per confermare l’indirizzo di spedizione.

la nuova tessera arriverà al recapito stabilito entro e non oltre 45 giorni dalla telefonata di richiesta, in modo del tutto gratuito. Con una spedizione separata (per motivi di sicurezza) si riceverà anche il nuovo pin).

Ricevuta la tessera vi è, come accennato, la necessità di attivarla. La vecchia carta Postepay è ancora necessaria. Si telefona nuovamente al numero verde 800 00 33 22, premendo 1 (sezione privati), 2 (Postepay e altre carte), 1 (Postepay), 2 (attivazione nuova carta, bisogna – anche in questo caso – attendere che si concluda la voce registrata).

Verrà richiesto di digitare le 16 cifre della vecchia carta, la data di nascita dell’intestatario, le 16 cifre della nuova carta,  1 (per accettazione del contratto) e ancora 1 per conferma.

A questo punto la nuova carta sarà attiva ed avrà durata di 7 anni. Procedimento completato perfettamente e senza mettere piede alle Poste! Nessuna fila è necessaria per rinnovare la Postepay, solo un po’ di pazienza al telefono, ma è una cosa da farsi una volta dopo tanti anni di utilizzo, tutto sommato ragionevole.

Prima dell’attivazione della nuova tessera, la Postepay è completamente utilizzabile ed i fondi perfettamente fruibili.

La pagina ufficiale di Poste Italiane da consultare per qualsiasi informazione o aggiornamento è http://www.poste.it/bancoposta/cartedipagamento/rinnovi_postepay.html .


18 Commenti

  1. lollofa
  2. Serafino
  3. Gualtiero
  4. filippo
  5. salatt
  6. Viky
  7. luigi
  8. stefano
  9. raymond
  10. michele
  11. paola
  12. Giovanni Lattanzi
  13. Claudia
  14. davide
  15. stefano
  16. Giuseppe
  17. Federico
  18. Luca

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *