Come realizzare dei coloranti vegetali in casa?

Si possono fare coloranti casalinghi vegetali senza impazzire a cercare nei negozi i coloranti più naturali. Apporteranno oltre al colore anche un tocco di sapore differente.

I coloranti vegetali in casa fai da te

La chiave per realizzare coloranti vegetali fai da te sta nel trovare alimenti e spezie convenzionali che danno colore. Per esempio la barbabietola, lo zafferano, la curcuma o gli spinaci. Scegliete verdura e frutta che ha colori concentrati, e che macchia molto, come le fragole, le ciliegie e la barbabietola.

coloranti vegetali fai da te

Questi coloranti possono conferire sapore se sono usati in grande quantità, e non è la stessa cosa per preparazioni salate o dolci. Lo zafferano, la carota e la curcuma sono abbastanza neutrali, servono sia per cibi dolci che per cibi salati. I lamponi e le more è meglio lasciarli per fare piatti dolci. Se il colorante che preparate è molto denso, cioè con poca acqua, avrete bisogno di meno quantità per colorare i cibi.

Coloranti vegetali fai da te: il verde

  • Cavolo verde: passatelo nel frullatore.
  • Prezzemolo: schiacciatelo e battetelo bene affinché non rimangono pezzi.
  • Spinaci: bolliteli, scolateli con un colino e schiacciateli.
  • Tè verde giapponese: meglio in polvere così lo usate direttamente.
  • Alghe: per un colore verde molto scuro potete bagnare e dopo liquefare o battere alghe nori.
  • Menta: pestatela e colatela con un colino a maglia fine, oppure nel frullatela.

Coloranti vegetali fai da te rosso e rosa

  • Fragole: cuocetele a fuoco alto 10 minuti, schiacciatele e con un colino raccogliete solo il succo
  • Barbabietola: la barbabietola cotta che vendono già tagliata va bene, scolatene un paio di cucchiai e pressatela su un colino fine.
  • Pomodoro: scegliete un pomodoro molto rosso e maturo, senza semi e frullatelo.
  • Ciliegie: devono essere molto mature, disossatele e frullatele.

Coloranti vegetali fai da te azzurro e violetto

  • Mirtilli: frullateli o schiacciateli su un colino a maglia fine.
  • More nere: fate come per i mirtilli.

Coloranti vegetali fai da te: il giallo

  • Zafferano: se è zafferano in polvere potete usarlo direttamente, altrimenti è meglio lasciare che si sciolga mettendolo in 1/4 di bicchiere di acqua calda.
  • Curcuma: normalmente è in polvere e può essere usata direttamente. Se la trovate in gel aggiungete alcune gocce di acqua e mescolate bene.
  • Ananas: schiacciata o frullata l’importante è non lasciare pezzi interi.

Per fare l’arancione serve:

  • Carote: dovete solo frullarle e poi passarle col colino.
  • Arance e mandarini: grattugiate la scorza ben lavata e frullateli.

Per fare il marrone serve:

  • Caffè: usate quello in polvere così potete utilizzarlo direttamente.
  • Cacao in polvere: istantaneo o no, serve per dare colore e sapore. Aggiungetelo poco a poco.
  • Cioccolato: dovrete tagliarlo a pezzi e scioglierlo con acqua o con latte vegetale e usarlo prima che si solidifichi.
  • Melassa: ne serve poca perché ha un sapore molto dolce
  • Cannella: utilizzate la cannella in polvere e aggiungetela poco a poco. Da anche sapore e aroma.

Per fare il bianco serve:

  • Cocco: grattato, in polvere o latte di cocco, imbianca molto bene qualunque preparazione e dà molto sapore.
  • Zucchero: aggiungete un cucchiaio alla preparazione fino ad ottenere il tono di bianco che volete.

Per fare il crema serve:

  • Kinako (farina di soia): utilizzatela direttamente, tenendo presente che inspessirà leggermente la preparazione. Se non volete che ispessisca molto, mescolatela con un po’ d’acqua

Per fare il grigio serve:

  • Semi di papavero: macinateli con il macinino o con il mortaio più fini che potete.
  • Semi di sesamo nero: macinateli come quelli di papavero, o passateli nel frullatore qualche minuto.

7 Commenti

  1. Piè
  2. Giovanni Lattanzi
  3. Iris
  4. Catalin
  5. Vittoria
  6. sara
  7. Glenda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.