Come nascondere i capelli bianchi

I capelli bianchi vengono a tutte le età. Non sono una prerogativa esclusiva delle persone anziane o adulte, ma anche dei giovani. Ci sono persone particolarmente sfortunate che iniziano a fare i conti con i capelli bianchi già a 20 anni, seguiti dai trentenni che sono sempre di più. Il primo è sempre un piccolo […]



I capelli bianchi vengono a tutte le età. Non sono una prerogativa esclusiva delle persone anziane o adulte, ma anche dei giovani. Ci sono persone particolarmente sfortunate che iniziano a fare i conti con i capelli bianchi già a 20 anni, seguiti dai trentenni che sono sempre di più.
Il primo è sempre un piccolo trauma, a qualsiasi età si presenti. Per contro, esiste una minoranza di eletti che arriva a 50 anni senza averne neanche uno e sfoggia una chioma senza macchia e senza tinta.
Ma si tratta di una minoranza, appunto, mentre i compagni di sventura sono un gruppo ben più folto e dotato di non poche armi per combattere il problema. Esistono, poi, coloro che scelgono di non nascondersi, tipicamente uomini, perché su di loro il brizzolato fa moda, mentre sulle donne fa indiscutibilmente ‘vecchia o trascurata’, a seconda dell’età.

Come nascondere i capelli bianchi

Come tingere i capelli bianchi

Le strade per tingere i capelli sono molte e il risultato differisce in base al percorso scelto.
La dicotomia riguarda essenzialmente l’alternativa fai da te/parrucchiere e la tipologia di tinta utilizzata.
La maggior parte della gente fa la tinta dal parrucchiere di fiducia, perché lui usa i prodotti professionali che (nell’immaginario comune) sono migliori di quelli commerciali. Inoltre, lui è un professionista e saprà individuare uno ad uno tutti gli odiati capelli bianchi, senza lasciarne sfuggire nessuno, anche se nascosto: del resto, è logico che un’altra persona abbia una visione più completa e che quando si esce dal negozio del parrucchiere si ha l’impressione di essere le più belle del reame (anche perché non abbiamo mosso un dito ma siamo improvvisamente a posto, ordinate e con la chioma fluente).
Il fai da te casalingo è, invece, ben altra cosa, nel senso che la motivazione tipica è l’esigenza o la volontà di risparmiare e si sa che la comodità viene in questi casi viene meno. Il risparmio c’è senza dubbio, perché si compra il prodotto e l’esborso si ferma lì, però si coinvolge la casa, il bagno, si sporca un pochino e alla fine si è contente che sia finita, non ci si sente principesse.
Va detto però che a volte le due modalità vengono associate, nel senso che si fa la tinta dal parrucchiere, in modo da averla perfetta, e poi si provvede per il ritocco al fai da te, altrimenti, se si ha una ricrescita rapida si deve andare ogni due settimane, il che inizia a diventare impegnativo dal punto di vista economico e di tempistica.

Le tinture per nascondere i capelli bianchi

Se i capelli bianchi sono molti e impossibili da confondere con gli altri perché si trovano davanti e al primo cenno di ricrescita compaiono perfidamente, la soluzione migliore è la tinta permanente. Sì, quella considerata da molti invasiva perché contiene l’ammoniaca: non è sempre tollerata, se il cuoio capelluto è delicato può essere controindicata e, comunque, in questo caso non si tarda ad accorgersene per via di prurito e arrossamento durante e dopo la posa. Per chi la tollera è la soluzione più comoda, perché dura per 1-2 mesi, e il ritocco non è sempre necessario, perché magari si porta la frangetta, sopra non si hanno molti bianchi e quindi si va avanti più a lungo senza alcun pensiero.
Poi, ci sono le semi-permanenti, che non contengono ammoniaca ed hanno quindi una durata ridotta, non più di un mese.
Infine, le tinte naturali come l’hennè, che è il capostipite delle tinte vegetali. Completamente naturale, non assicura, tuttavia, un buon risultato a meno che i capelli bianchi da coprire non siano davvero pochi. L’hennè, infatti, si ferma alla parte superficiale del capello, non va a modificarlo dalla base, e più che di tinta si parla di colorazione blanda che dona riflessi e sfumature, non un colore compatto e univoco.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Questo articolo ha 5 commenti

  • cristina78 scrive:

    salvesono cristina di milano, ho una domanda un po forse strana da chiedere x tutti!!!! qualcuno sa dirmi come mai puo venire ad un bambino/a i qualche capello bianco!! premetto parlo di bambino di età tra i 4anni e 5anni… chi e informato oppure ne sa qualcosa puo informare anke me!! grazie

  • isabel scrive:

    complimenti per aver detto che le donne coi capelli bianchi sembrano vecchie e trasandate, mentre gli uomini magari sono pure più affascinanti…mah…senza parole…

  • Cristiana Lenoci scrive:

    Salve. Ho soltanto constatato quello che succede più di frequente. In fondo sono anche io una donna e combatto quotidianamente contro i capelli bianchi, non mi sento di vergognarmi nel dirlo. In questo invidio un pò i signori uomini, che da sempre si fanno meno problemi al riguardo… Un saluto

  • giada scrive:

    Ciao Cristina,in pratica al tuo bimbo quel capello bianco che vedi non è altro che una voglia…e non si manifesta subito….c’è a chi si nota a 4,5 ,6 anni ecc…..lo so perchè sono una parrucchiera,e me ne capitano tanti nel mio salone..!!

  • blonde scrive:

    Mio figlio di 5 anni è albino e ha tutti i capelli bianchi… Se un giorno volesse vedersi “colorato”, potranno bastare le meches o dovrà fare la tinta?

Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.