Come migliorare il rapporto con il partner?

Ammettiamolo interrompere una relazione d’amore non è assolutamente piacevole soprattutto se esistono ancora dei sentimenti che ci legano. Le incomprensioni e i problemi esistono in ogni coppia e per questo motivo è bene tentare di affrontarli e risolverli evitando di doversi lasciare. Cosa possiamo fare per rendere migliore il rapporto con il nostro partner, cercando di rendere la nostra relazione stabile e felice?

Una relazione d’amore è qualcosa di impegnativo e importante che in alcuni momenti e per diversi motivi può diventare complicate e difficile da affrontare. Molto spesso le relazioni prendono la piega sbagliata e cominciano a diventare instabili e vittime di continue incomprensioni e problemi. Il punto fondamentale è capire se vi sono dei presupposti e dei sentimenti alla base di tutto che ci permettano di recuperare il rapporto.

Priorità del rapporto col partner

La domanda che dovete porvi è: volete sentirvi nel giusto o volete sentirvi felici? Dovete capire cosa è più importante per voi, le emozioni o capire chi ha torto e chi ha ragione. Se attaccate e discutete con il vostro partner perché la vostra priorità è avere ragione e non essere in torto, non state facendo nulla di buono e dovreste tentare di allontanarvi da questo meccanismo, capendo che è molto importante accettare che i sentimenti della persona che avete accanto sono importanti quanto i vostri e determinano anche la vostra felicità. Dobbiamo metterci in discussione e tentare di capire come il nostro comportamento sia in grado di scatenare determinate reazioni, giudizi e atteggiamenti.

Analizzare contesto, sentimenti e reazioni del partner

Se il vostro obiettivo principale è essere felici, dovrete analizzare la situazione da entrambe le parti. Forse non avete fatto nulla di sbagliato e la persona che avete accanto sta avendo una reazione esagerata. Capire cosa ha scatenato questo meccanismo e come siete arrivati a questo punto, smettendo di reagire, accusare e giudicare vi aiuterà a migliorare il rapporto.

Accettare le differenze

Fare un elenco di cosa vorreste cambiare nella persona che avete accanto e vedere come queste cose possano rendervi più responsabili, indipendenti e amorevoli. È semplice sentirsi infastiditi e dare la colpa all’altra persona se l’unica convinzione che si ha è quella di avere ragione.

Il punto fondamentale è che voi siete realmente coscienti soltanto dei vostri pensieri e dei vostri sentimenti. Le intenzioni e gli atteggiamenti del vostro partner possono essere valide quanto le vostre ma provengono semplicemente da un differente passato e un differente modo di percepire il mondo. Accettando che vi sono delle differenze sostanziali e che ognuno ha un approccio differente nei confronti della vita, vedrete che anche il vostro modo di essere può essere compatibile o in conflitto con la persona che vi è vicina.

Trovare un compromesso

Le differenze tra di voi devono darvi chiarezza su chi siete e che tipo di vita vorreste. In questo modo potrete scegliere come far incontrare i vostri ritmi di vita, le abitudini e i desideri. In alcuni casi vi è una vera e propria incompatibilità nel vivere la vita di tutti i giorni e in questo caso l’unica soluzione è trovare un compromesso.

Tollerare

Tollerare quello che vi infastidisce nel vostro partner aiuta a creare una serenità che in alcuni casi permette all’altra persona di vedere cosa c’è di buono e cosa no nella relazione. Lo stesso deve fare l’altra persona, si tratta infatti di una tolleranza reciproca e della necessità che l’altra persona cerchi di evitare che gli atteggiamenti e comportamenti che ci infastidiscono diventino normali. Il tutto è ovviamente reciproco e uno rapporto fatto di amore, tolleranza, comprensione e rispetto tra le due persone, genera un clima di accettazione dove la risposta diventa positiva.

Capire sé stessi

È necessario scoprire e capire i nostri difetti e le nostre paure. Molto spesso l’ansia e l’infelicità nasce dal fatto che il nostro partner è in grado di toccare argomenti e emozioni che ci rendono nervosi perché evidenziano le nostre paure e i nostri difetti. Fate una vera e propria lista dei lati della vostra personalità, le qualità e le passioni che avete e che non sono apprezzate e comprese nel modo giusto da chi amate. Dovrete capire se in qualche modo state dando all’altra persona un’impressione sbagliata per paura di essere giudicati.

La felicità

Non dovete continuamente tentare di accontentare la persona che amate per far sì che vi accetti. È vero che rendere l’altra persona felice è alla base di un rapporto di coppia, ma non significa doversi sforzare nell’intento che questo avvenga per ricevere amore. Far felice il partner significa riuscire a farlo vivendo anche secondo i vostri gusti, le vostre credenze, pensieri e sentimenti.

L’amore è alla base di tutto e la vostra voglia di amare deve essere presente e forte, indipendentemente dalle differenze, le difficoltà e le incompatibilità. Dovrete quindi essere sinceri e creare un clima di accettazione dove il rapporto possa migliorare. Salvare una relazione significa credere che le cose possano cambiare.

Anche se credete che la situazione sia difficile e che i problemi tra di voi siano insormontabili, dovete concentrarvi sull’amore e i sentimenti che ci sono e non sulla paura che tutto finisca cercando di fare il possibile per rendere il vostro rapporto migliore, evitando la rottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *