Come si diventa fotomodello o fotomodella?

La professione di fotomodello/a va distinta da quella del modello/a. Il fotomodello/a presta la sua immagine per spot pubblicitari, servizi fotografici e copertine di riviste e giornali. Si tratta di una professione strettamente legata al mondo della moda, ma mentre il modello/a sfila in passerella e deve possedere il requisito dell’altezza, il fotomodello/a deve essere soprattutto fotogenico.

Quindi, per le donne che vogliono diventare modelle non è fondamentale avere le misure tradizionali (90-60-90). Piuttosto, chi si appresta ad intraprendere tale professione dovrebbe cercare un’agenzia seria e qualificata presso la quale realizzare un “book fotografico”.

Come si diventa fotomodella o fotomodello

Realizzare un book fotografico è il primo passo per entrare nel mondo della moda ed affermarsi come fotomodello/a. Questo “composit di foto” può essere realizzato anche da un singolo fotografo, purchè si tratti di un professionista serio e accreditato.

Ci sono fotografi che lavorano per conto di varie agenzie di moda operanti sul territorio nazionale, e questa è una maggiore garanzia di affidabilità. Il book fotografico in genere costa dai 500 euro in su, e rappresenta l’investimento iniziale per farsi conoscere e diffondere la propria immagine. Le agenzie di moda più affidabili e credibili si trovano a Roma e Milano, tra queste ne citiamo una famosa, la “John Casablancas”.

Chi decide di intraprendere questa professione legata al mondo della moda deve sapere che in genere si comincia molto presto e finisce altrettanto presto. Quindi se si è minorenni è necessaria l’autorizzazione dei genitori.

Per muovere i primi passi in questa professione non certo facile si può cominciare dal proprio territorio, prendendo contatti con agenzie pubblicitarie e attività commerciali. Appena poi ci si sente pronti, si può tentare un colloquio con le agenzie più famose, e quindi più selettive.

Scegliere l’agenzia giusta

Purtroppo in giro proliferano agenzie di moda che propongono casting e realizzazione di book fotografici in cambio di cifre ingenti. Diffidate dalle agenzie che vi chiedono un pagamento anticipato, rivolgetevi piuttosto ad un bravo fotografo anche alle prime armi, ma onesto e affidabile.

Con lui potete decidere la location più giusta per le fotografie e lo sfondo ideale per il book. E’ importante che davanti alla macchina fotografica siate disinvolti e sciolti, per le prime volte potreste esercitarvi davanti allo specchio.

Spontaneità e naturalezza sono le armi per avere successo in questa professione. Inizialmente dovrete accontentarvi di un rimborso spese o di un compenso di poco conto, ma con il tempo, aumentando la vostra professionalità, potrete chiedere un cachet più alto.

Navigando in rete potete trovare dei siti-vetrina nei quali inserire annunci e foto, e trovare i contatti di fotografi e agenzie. Ve ne segnaliamo qualcuno:

11 Commenti

  1. stefi
  2. luca giannoccaro
  3. di bari antonio
  4. gianmarco
  5. Andrei Costache
  6. fabio cipri
  7. Andrea
  8. elena
  9. giunseppe
  10. Nicola
  11. michael

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *