Che cos’è la Talassoterapia?

La Talassoterapia è una pratica benefica per il corpo che utilizza l’oceano, il suo clima e altri prodotti marini allo scopo di donare numerosi effettivi positivi all’organismo. Il nome Talassoterapia deriva dal greco dove la parola “Thalassa” significa mare e “Therapeia” trattamento.

Il principio che si trova alla base della Talassoterapia deriva dalla convinzione che l’aria del mare, l’immersione in acqua marina calda, i fanghi, l’argilla, le sabbiature e le nebulizzazioni, aiutino a ristabilire il naturale equilibrio chimico del corpo. Questa pratica trova le sue origini nel XIX sec. in Bretagna per la precisione si sviluppò in Francia, espandendosi poi in tutta Europa. Pur essendo molto in uso nell’epoca moderna, non vi sono prove scientifiche della sua efficacia. E’ in ogni caso consigliata per combattere alcune malattie come la tubercolosi e la dermatite. Non è indicata per chi soffre di disturbi nervosi come l’epilessia o l’isterismo.

L’acqua di mare e il plasma umano sono molto simili. Quando il corpo viene immerso in acqua di mare tiepida il corpo assorbe i minerali di cui necessita attraverso la pelle. Sono questi i principi su cui si basa la Talassoterapia che sfrutta l’effetto benefico dell’acqua del mare sul corpo, unendoli anche ad altri trattamenti che sfruttano prodotti provenienti dal mare e l’oceano. L’acqua viene solitamente usata a una temperatura tiepida; se l’acqua utilizzata ha una temperatura maggiore di 30°, si parlerà di balneoterapia che ha un’azione benefica sul sistema circolatorio.

Cosa è bene sapere sulla Talassoterapia?

L’acqua marina arriva da una profondità di circa quaranta piedi e per questo motivo non vi è alcun tipo di inquinamento presente. Inoltre non proviene dalla riva del mare, ma da distanze notevoli. Se il centro si trova nei pressi dell’oceano, come quasi sempre accade, avrete la possibilità di concedervi anche una passeggiata, che vi permetterà di respirare l’aria del mare e anche, là dove disponibili, dei massaggi o dei trattamenti in riva al mare.

La Talassoterapia comprende molti trattamenti che prevedono l’uso di sostanze che provengono dal mare, come le alghe marine e i fanghi. Questi prodotti vengono utilizzati sin dall’antichità. Molte culture che si sono sviluppate nei pressi di mari e oceani hanno introdotto nella loro alimentazione alghe e altri elementi, scegliendo di usare i prodotti dell’oceano per compiere diversi tipi di trattamenti.

I benefici che si ottengono con l’acqua marina calda, sono sicuramente maggiori rispetto a quelli che si ottengono dal nuotare in una piscina con la stessa tipologia di acqua fredda. Il principale componente dell’acqua salata è il cloruro di sodio (il sale), ma anche i minerali che sono presenti in abbondanza, e altri elementi. I minerali passano attraverso la pelle, grazie alle immersioni che vengono compiute nella Talassoterapia. I minerali che si trovano nell’acqua di mare stimolano la circolazione, aprono i pori e incoraggiano l’assorbimento da parte della pelle di queste sostanze così nutrienti e importanti per il corpo. I trattamenti aiutano anche a diminuire lo stress e in combinazione con i massaggi regalano una sensazione di benessere generale.

In quali Paesi si pratica la Talassoterapia?

Esistono molte spa dove viene svolta la Talassoterapia, la maggior parte di esse si trovano in Europa e in Africa. La Francia è il paese dove maggiormente viene praticata questa terapia. I moderni centri di Talassoterapia si trovano vicino l’oceano e quasi sempre offrono molti servizi a coloro che decidono di beneficiare dei trattamenti, come numerose piscine che regalano differenti effetti positivi per il corpo. La Talassoterapia non ha trovato molto spazio negli Stati Uniti, dove si possono trovare gli stessi complessi presenti in Europa. In America il centro che maggiormente si avvicina a una Spa Talassoterapeutica è il Gurney’s Inn & Spa che si trova nei pressi di New York.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:

  • Purtroppo non ci sono articoli correlati




Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.