erboristeria - articoli in archivio

  • Quali sono le proprietà dell’olio di Argan?

  • L’albero di Arganda Spinosa, che cresce solo nel sudovest del Marocco, per le sue caratteristiche è un albero unico al mondo. Attualmente, molti laboratori utilizzano l’olio di Argan per la cura del capello e delle unghie e per la fabbricazione di saponi. Scopriamo tutte le proprietà di questo olio così speciale.

  • Quali sono le proprietà dello zafferano?

  • Lo zafferano è una spezia dalle mille virtù ed applicazioni. Non passa inosservato a causa del suo colore brillante e per il suo aroma intenso. Le proprietà benefiche dello zafferano sono davvero notevoli, è un toccasana per i malesseri più diffusi, come quelli legati all’invecchiamento e allo stress.

  • Quali sono le proprietà della rosa canina?

  • La rosa canina è una specie di rosa spontanea, la più comune in Italia, molto frequente nelle siepi e ai margini dei boschi. Questa pianta deve il nome canina a Plinio il vecchio, che affermava che un soldato romano fu guarito dalla rabbia grazie a decotto di radici. È l’antenata delle rose coltivate. Viene utilizzata per il suo alto contenuto di vitamina C e di bioflavonoidi (fitoestrogeni).

  • Cos’è il ricino e come può essere usato?

  • Il Ricino (nome scientifico Ricinus Communis L.), è una specie unica del genere Ricinus, ed è una pianta che appartiene alle Euphorbiaceae. Il ricino è anche conosciuto come Mano aperta, Cafè da olio, Manteca o Fico d’inferno. È originario dell’ Africa tropicale, ma si è sparsa un po’ ovunque nel mondo, in particolare dove il clima lo permetteva. Lo si ritrova in zone subtropicali, ma anche in zone con clima temperato. Ha proprietà purgative ed emollienti.

  • Cos’è il ginseng e a cosa serve?

  • Il ginseng è una pianta la cui radice è conosciuta ed apprezzata per le sue proprietà tanto da venir chiamata anche “essenza umana”. Il nome ginseng deriva da Jen (gin), che significa uomo e Shen (seng), vita.

  • Cos’è il Sigillo di Salomone e a cosa serve?

  • Il Sigillo di Salomone che scientificamente prende il nome di Polygonatum Odoratum è una pianta con notevoli proprietà officinali utilizzata come rimedio naturale per la cura delle macchie epidermiche e anche per le indigestioni. I componenti attivi del Sigillo di Salomone sono: asparagina, mucillagine, glucosio, gomma arabica, saponina e una glucochinina.

  • Che cos’è l’artiglio del diavolo e a cosa serve?

  • L’ artiglio del diavolo potrebbe sembrare il titolo di un film horror, in realtà si tratta di una speciale pianta originaria del Sud Africa. Il suo particolare nome deriva dai piccoli uncini che si trovano sul frutto della piante.

  • Quante e quali sono le varietà di tè?

  • Le varietà di tè si distinguono in base alla zona di coltivazione, alla grandezza delle foglie e all’aspetto che assumono dopo la lavorazione. Le diverse varietà di tè, coltivate soprattutto in Cina, possono essere suddivise in sei categorie dalle specifiche peculiarità: tè neri (fermentati), tè verdi (non fermentati), tè Oolong (semifermentati), tè bianchi, tè aromatizzati.

  • Come usare gli oli essenziali?

  • Gli oli essenziali possono essere utilizzati in vari modi. La scelta dipende da diversi fattori, in primo luogo la motivazione per l’utilizzo, perchè un conto è usarli per diffondere nell’aria un profumo rilassante o semplicemente gradevole, e un altro è avere una finalità terapeutica.

  • Come resistere al caldo

  • Dopo aver preso atto della corretta alimentazione da mantenere nei periodi di maggior calore, la domanda che viene spontanea, soprattutto nei giorni di grande afa, è: esistono ulteriori rimedi contro il caldo? Come si può alleviare quel terribile senso d’asfissia, la continua sudorazione, l’affaticamento, i giramenti di testa, etc.?

    Come si è detto è importante una dieta povera di sodio (sale) e ricca di magnesio (frutta e verdura), ma oltre a questo abbiamo le mani legate?

  • Come migliorare la circolazione

  • La cattiva circolazione è un problema che affligge molte donne. Dalla circolazione sanguigna corretta dipende infatti il giusto funzionamento dell’organismo, che si trova in caso contrario a fare i conti con problematiche di vario tipo.

  • Come combattere i radicali liberi

  • I radicali liberi sono i responsabili dell’invecchiamento cellulare. La loro formazione è nociva per l’organismo, perché comporta un processo di deterioramento delle cellule che certamente non giova alla salute complessiva del corpo. Le misure per contrastarli, fortunatamente, non mancano, soprattutto nel mondo della natura e dell’erboristeria che offre indicazioni utili ai fini della riduzione, eliminazione e prevenzione  dell’odioso problema. Non esistono formule scientifiche per evitare che si formino, ma uno stile di vita sano è senza dubbio funzionale a una incidenza ridotta del fenomeno. Cosa sono i radicali liberi I radicali liberi sono dei prodotti di scarto, dei ‘rifiuti’ che

  • Come nascondere i capelli bianchi

  • I capelli bianchi vengono a tutte le età. Non sono una prerogativa esclusiva delle persone anziane o adulte, ma anche dei giovani. Ci sono persone particolarmente sfortunate che iniziano a fare i conti con i capelli bianchi già a 20 anni, seguiti dai trentenni che sono sempre di più. Il primo è sempre un piccolo trauma, a qualsiasi età si presenti. Per contro, esiste una minoranza di eletti che arriva a 50 anni senza averne neanche uno e sfoggia una chioma senza macchia e senza tinta. Ma si tratta di una minoranza, appunto, mentre i compagni di sventura sono un

  • Come avere le mani morbide

  • Le mani sono importanti, si tratta del nostro biglietto da visita nei confronti del mondo. La pelle deve essere morbida, e non c’è differenza di sesso, il principio vale tanto per la donna quanto per l’uomo. Purtroppo le mani sono esposte agli agenti atmosferici e per quanto si cerchi di  difendersi con i guanti il rischio di screpolature e piccole abrasioni è sempre in agguato, soprattutto nel periodo invernale. Per mantenere la pelle morbida e vellutata esistono fortunatamente numerosi  rimedi, dai prodotti in commercio alle sostanze naturali, ai famosi rimedi della nonna. Consigli per non rovinare le mani Forse non

  • Come usare i fanghi anticellulite

  • Se la cellulite avanza, è possibile fermarla con i fanghi studiati appositamente per arrestarne il percorso. La cellulite è uno degli inestetismi cutanei più diffusi, colpisce principalmente le donne senza differenza di età: la hanno le giovanissime e le meno giovani, perché dipende da una serie di fattori tra i quali la cattiva circolazione sanguigna e l’ereditarietà, e può quindi manifestarsi a 16 come a 30 anni. Scopriamo insieme come usare i fanghi anticellulite. In alcuni casi si tratta di un disturbo, in altri di una vera e propria patologia, per la quale è necessario l’intervento medico. Quando il problema

  • Come si prepara una tisana

  • La tisana è una bevanda buona e salutare, ma la condizione necessaria affinché le sue proprietà producano l’effetto desiderato nel corpo e nella mente è che sia bevuta subito dopo la preparazione. Preparare una tisana, tuttavia, non è difficile ed esistono almeno tre tecniche diverse per preparare un’ottima tisana: infuso, decotto e macerazione. Scopriamo insieme come si prepara una tisana. La differenza tra infuso, decotto e macerazione nella preparazione di una tisana In tutti i casi il risultato finale è sempre una tisana. Le differenze, tuttavia concernono il tempo di posa, la temperatura e la quantità di erbe utilizzata. Per ottenere

  • Come usare il ginkgo biloba

  • Il gingko biloba è una pianta antichissima, comparsa in Cina milioni di anni fa e definita d Darwin ‘fossile vivente’, proprio per la sua ‘anzianità’. La cultura giapponese lo riconosce come albero sacro e difattii non è infrequente trovarlo vicino ai luoghi di culto…. si ritiene, tra l’altro, che siano le cure amorevoli dei monaci e la loro perizia nel piantarlo e curarlo ad avergli assicurato una vita tanto lunga. Ma a renderlo speciale non è solo lo status di albero più antico del mondo, o la capacità di vivere anche per 1000 anni, bensì anche le sue proprietà fitoterapiche.