Cucine internazionali - articoli in archivio

  • Cosa si mangia nella cucina araba?

  • Non solo i Paesi della penisola arabica, ma anche quelli dell’africa settentrionale sono la culla della cucina araba, di antiche origini e depositaria di una tradizione che si perde nei millenni. Ecco dunque una guida sulla cucina araba, sulle sue particolarità e sui suoi infiniti tesori in un viaggio fra sapori, spezie, deserti ed oasi.

  • Cosa si mangia nella cucina greca?

  • La cucina greca è uno straordinario mix di tradizioni che unisce usanze ed ingredienti balcanici, mediorientali, turchi e mediterranei. Il risultato è una cucina saporita, ricca e gustosa, molto amata anche all’estero soprattutto per via degli immigrati greci che la esportarono ovunque nel mondo, rimanendo tuttavia fedeli alle proprie tradizioni. Vediamo insieme quali sono dunque i piatti tipici della cucina greca, spesso di origine millenaria e che hanno in sé i profumi e i sapori di terre lontane.

  • Cosa si mangia nella cucina russa?

  • La Russia è più che un Paese: è praticamente un continente, al cui interno sono presenti ben nove fusi orari, e che comprende innumerevoli etnie, popoli, tradizioni e culture. Poco conosciuta da noi, la cucina russa – o, meglio, l’insieme delle tradizioni presenti nel grande Paese eurasiatico – sono perlopiù sconosciute a noi occidentali, eccezion fatta per qualche piatto tipico o prodotto alimentare. Ecco una guida alla scoperta della tradizioni culinarie russe, un universo da scoprire ed apprezzare.

  • Cosa si mangia nella cucina brasiliana?

  • Un continente lontano, il Sudamerica, con tutte le sue tradizioni legate alle tribù native e agli alimenti tipici; il Portogallo, stato europeo dalla storia millenaria il cui popolo si è insediato in Brasile; la cultura portata dagli schiavi africani. Da questa unione nasce la cucina brasiliana, un misto fra usanze europee, ingredienti esotici con il tocco in più dovuto alla multiculturalità. Vediamo dunque in cosa consiste la cucina brasiliana, un tripudio di sapori, colori e profumi a metà fra Europa, Africa e Sudamerica.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola della Catalogna?

  • La regione della Catalogna è storicamente abitata dal popolo catalano, le cui tradizioni e lingua parlata si discostano da quelle del resto della Spagna. Per questo motivo, non deve sorprendere il fatto che la cucina catalana sia a suo modo unica, anche se appartenente alla “grande famiglia” delle cucine mediterranee. La cucina catalana è diffusa non solo in questa regione ma anche ad Andorra e nella zona del Linguadoca-Rossiglione.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola della Castilla-La Mancha?

  • La Castilla-La Mancha è, insieme alla Castilla-León, una delle regioni più estese della Spagna; si tratta di una vasta area pianeggiante dell’entroterra, contornata da montagne. I piatti tipici della tradizione culinaria di questa regione risentono fortemente del suo passato rurale: gli ingredienti utilizzati in cucina sono relativamente pochi, e i piatti sono cucinati in modo semplice. Allo stesso tempo sono preparazioni di solito molto nutrienti, perché dovevano sostentare i contadini nel duro lavoro dei campi e la gente comune durante rigidi mesi invernali.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola della Cantabria?

  • La tradizione culinaria della Cantabria, regione della Spagna settentrionale, risente per certi versi dell’influenza di quella di Paesi Baschi e Asturie. Nonostante queste influenze, essa è caratterizzata da diverse tipicità, fra le quali l’utilizzo piuttosto diffuso dell’olio extravergine di oliva. La cucina della Cantabria è ricca e variegata, e numerose sono le ricette a base di prodotti ittici e carne, spesso mescolati con una grande varietà di verdure. Il tutto è cucinato all’insegna della semplicità e del rispetto dei sapori naturali.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola dell’Extremadura?

  • L’Extremadura è una regione dell’entroterra spagnolo la cui cucina impiega materie prime fresche e genuine, i cui sapori naturali vengono esaltati da metodologie di cottura semplici. In questa regione spagnola musulmani, ebrei e cristiani hanno convissuto per secoli, e le eredità culinarie di questi popoli si possono ancora trovare nelle più tipiche ricette extremaduregne.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola della Galizia?

  • Situata all’estremità nordoccidentale del paese, la Galizia è una terra a sé stante, molto più simile per certi versi al Portogallo che al resto della Spagna. Il rapporto con l’oceano è strettissimo e, non a caso i piatti più importanti della regione sono a base di prodotti derivanti dalla pesca. Ad ogni modo la cucina galiziana è contraddistinta da una tale varietà che è praticamente impossibile indicare quale sia il suo piatto simbolo. Un elemento, però, è irrinunciabile: il modo in cui vengono preparati i piatti, che è tradizionale, molto informale e con una grande attenzione a qualità e varietà degli ingredienti.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola di Valencia?

  • La cucina della Comunidad Autónoma di Valencia, una delle 17 regioni autonome spagnole, è tipicamente mediterranea. In questa tradizione culinaria gli ingredienti principali sono rappresentati da pesce, carne e verdure anche se il posto d’onore è senza dubbio riservato alle innumerevoli preparazioni a base di riso, tra le quali spicca la nota paella. Questa cucina è fortemente imparentata con quella catalana ma anche con le tradizioni culinarie delle isole Baleari, di Murcia, della Castilla-La Mancha e dell’Aragona.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola delle Canarie?

  • Basata sui prodotti tipici della pesca, la cucina delle isole Canarie è spesso molto saporita per via delle salsine tipiche che si usano come accompagnamento. In questa tradizione culinaria si intrecciano usanze dei popoli nativi canari (i Guanches), spagnole, africane e latinoamericane, dal momento che le isole Canarie erano una tappa obbligata per i naviganti diretti e provenienti dalle Americhe. Grazie al clima mite tutto l’anno, nelle “isole dell’eterna primavera” abbondano i prodotti vegetali di qualità: verdure fresche e frutta tropicale sono molto utilizzate in cucina.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola delle Baleari?

  • Le isole Baleari (Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera) si trovano al largo della costa spagnola e, data la vicinanza geografica, la loro tradizione culinaria può essere vista come un’estensione della cucina catalana e valenciana. Nonostante ciò nelle Baleari la cucina, insieme alle tradizioni, ha orgogliosamente mantenuto la propria individualità. Ricca soprattutto di prodotti freschi, come pesce, cereali, verdure e legumi, la cucina delle Baleari è semplice e tendenzialmente povera di grassi.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola della Castilla-León?

  • Nella Castilla-León tutto ciò che ha a che fare con il cibo viene preso molto seriamente: la cucina di questa area geografica, la più estesa di tutte le regioni autonome spagnole, è infatti ancora impostata su un modello piuttosto fedele alla tradizione. Insieme ad altre regioni confinanti, quali la Castilla-Manchego e l’Extremadura, la Castilla-León fa parte di quella zona della Spagna che viene definita con il nomignolo di “España del Asado”, ovvero “Spagna dell’Arrosto”. Un nome che, già da solo, è indicativo delle specialità più tipiche di questa regione!

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola dei Paesi Baschi?

  • Così come il popolo basco appartiene ad un gruppo etnico e linguistico a sé stante, in un certo modo anche la sua cucina è un universo a parte: basti pensare che esistono persino dei “club di cuochi” (txoko) riservati ai soli uomini! Nella città di Guernica, ad esempio, queste società gastronomiche sono ben nove, per una popolazione di soli 15 mila abitanti. Per essere una regione tanto piccola, i Paesi Baschi presentano una cucina variegata che cambia fortemente da una zona all’altra, e che è considerata tra le migliori di tutta la Spagna.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola delle Asturie?

  • Le Asturie sono una regione spagnola affacciata sull’oceano Atlantico, detta anche “Spagna verde” e particolarmente nota per la ricchezza delle ricette a base di pesce. Nella tradizione gastronomica asturiana si utilizzano molto i condimenti, al punto che questa zona è spesso definita come “la terra delle salse”. Si tratta però di una definizione riduttiva, che non tiene conto della grande varietà di piatti tipici che caratterizzano la cucina delle Asturie.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola dell’Aragona?

  • La cucina aragonese è prettamente ‘carnivora’, anche se non mancano i piatti a base di pesce e crostacei. Semplici ma gustose, le ricette che provengono dalle regioni montuose dell’Aragona sono ancor più rustiche e genuine, ed includono soprattutto erbe selvatiche e carni di pecora e di capra. Nella tradizione della regione si possono inoltre notare le stratificazioni culinarie derivanti dai diversi popoli che nei secoli passati si sono stabiliti in questa regione.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola dell’Andalusia?

  • Il territorio andaluso è piuttosto eterogeneo, e la sua cucina tipica non fa altro che riflettere questa varietà. Questa tradizione nasce dall’incontro delle usanze culinarie delle diverse civiltà che si stabilirono in Andalusia nei secoli passati, e in particolare dalle cucine di romani ed arabi. Nella regione dell’Andalusia vengono inoltre prodotti ottimi oli extravergini di oliva, vini ed eccellenti prodotti tipici come ad esempio i prosciutti.

  • Cosa si mangia nella cucina spagnola?

  • La Spagna: un paese ricco di storia e cultura, ma anche di una cucina ricca e davvero inimitabile. La tradizione gastronomica iberica è apprezzata ovunque nel mondo, grazie alla sua grande varietà di ingredienti e al loro particolare accostamento, arricchita dal sapiente utilizzo di condimenti e spezie. Ecco dunque una guida, completa e articolata, ai piatti tipici della cucina spagnola tradizionale.

  • Cosa si mangia nella cucina cinese Zhejiang?

  • Questa tradizione culinaria proviene dallo Zhejiang, regione che si trova sulle coste orientali della Cina: questa area geografica è nota per essere “la terra del pesce e del riso”. Si tratta di un tipo di cucina leggero, che prevede l’utilizzo di pochi grassi nella preparazione dei piatti; il risultato è un insieme di sapori delicati e armoniosi, che esaltano la freschezza e la consistenza naturale dei cibi. Alcuni piatti, tuttavia, sono noti per essere particolarmente salati. Anche la presentazione dei cibi nella cucina Zhejiang è particolarmente ricercata ed elegante.

  • Cosa si mangia nella cucina cinese Sichuan?

  • Tipica dell’omonima regione della Cina sudoccidentale, la tradizione culinaria del Sichuan (o Szechuan) è caratterizzata da una propensione ai sapori forti, salati e decisamente piccanti, dovuti al largo utilizzo di aglio, peperoncino, zenzero e di una spezia locale, noto come “pepe del Sichuan”. Questi sapori in realtà vennero introdotti solo a partire da 200 anni fa: per molti secoli infatti la cucina del Sichuan è stata incentrata su sapori tendenzialmente dolci.